Primo

Gnocchi senza glutine al ragù di cinghiale

  • Porzioni
    6 Persone
  • Tempo
    Più di 40 minuti
  • Difficoltà
  • Primo
Ricetta presentata da
Prealpi
  • Viale Borri, 80
  • VARESE

Preparazione

Lessate 1 Kg di patate in acqua leggermente salata, sbucciatele mentre sono ancora calde e schiacciatele con uno schiacciapatate. Unite alla purea 350 gr di farina di riso setacciata, 4 uova piccole, un pizzico di sale ed un pizzico di noce moscata.

Amalgamate con delle fruste elettriche per 10 minuti in modo da ottenere un composto omogeneo, poi formate una palla. Prendete un canovaccio, stendetelo sul piano lavoro e spolveratelo un poco con della farina in modo che l’impasto non si attacchi.

Lavorate l’impasto fino ad ottenere dei cilindri lunghi e stretti e tagliateli in pezzetti di circa 3 cm. Cuoceteli per qualche minuto in acqua salata, saranno pronti una volta che verranno a galla.

Per preparare il ragù marinate 400 gr di carne di cinghiale per una notte immergendola nel vino con un rametto di rosmarino, 2 cucchiaini di aceto, sale e pepe. Scolate la carne e tagliatela finemente a coltello.

Sminuzzate e fate soffriggere in padella 30 gr di Burro Nuovo Prealpi , 1 cipolla, 35 gr di sedano e 2 ciuffetti di prezzemolo. Aggiungete la carne insieme a 3 chiodi di garofano, 1 spicchio d’aglio e del pepe macinato, sfumate con 60 ml di vino rosso e aggiungete anche 300 gr di salsa di pomodoro. Cuocete per almeno 1 ora in modo che la carne diventi bella morbida.

Unite il ragù di cinghiale agli gnocchi e fateli saltate un poco in padella per amalgamare bene tutto!

Gnocchi di patata, italian potato noodle with sauce bolognese and oregano

Hai ancora voglia di qualcosa di buono?

Alcune ricette simili

Prealpi Chef
Portata:
Primo
Difficoltà:

Lasagne al salmone e spinaci

PrealpiChef
Portata:
Primo
Difficoltà:

Risotto alle fragole

PrealpiChef
Portata:
Primo
Difficoltà:

Pasta con carciofi, Burro Prealpi e pancetta

PrealpiChef
Chef Silvio Battistoni
Portata:
Primo
Difficoltà:

Risotto al Burro Prealpi, Groviera Prealpi e arancia

Chef Silvio Battistoni